5 COSE CHE HO IMPARATO DAL DALAI LAMA SULL’AUTOSTIMA

Ho avuto la fortuna di incontrare il Dalai Lama a Milano venerdì 21 ottobre e di ascoltare dal vivo i suoi Insegnamenti. È stata un’esperienza unica ed emozionante. Il Dalai Lama è una figura carismatica, profondamente spirituale ma anche grande amante della scienza e per me è stato un onore poterlo incontrare.

Durante l’incontro ha affrontato argomenti molto profondi (il senso della vita, la sofferenza, la morte, ecc.) con grande semplicità e chiarezza, dimostrando un’enorme apertura mentale che va al di là di qualsiasi confessione religiosa.

Le tematiche che ha toccato sono state numerose, ma io sono rimasta colpita da alcuni concetti in particolare che voglio riassumervi in questo articolo.

 

  1. HAI IL DIRITTO DI ESSERE FELICE

Sembra scontato, ma la felicità è il nostro diritto più importante che nessuno può toglierci. Prova a pensarci: tu sei davvero felice? E quante delle persone che conosci puoi dire veramente felici? A volte la felicità ci sembra un’utopia, qualcosa che tutti vorremmo ma che non è possibile raggiungere davvero. Ci sono troppi problemi: il lavoro che non c’è o che è troppo stressante, i soldi che non bastano mai, le malattie, i problemi famigliari…

Il Dalai Lama invece dice che la felicità è un nostro diritto e che dobbiamo impegnarci con tutte le nostre forze per raggiungerla. E soprattutto che non ha senso cercare di far felici gli altri se in primo luogo non cerchiamo di far felici noi stessi.

Ma come si raggiunge la felicità?

 

  1. IMPARA A GESTIRE LE TUE EMOZIONI

Il Dalai Lama sostiene che l’ostacolo più grande al raggiungimento della felicità sia la nostra incapacità di gestire le nostre emozioni. Siamo troppo spesso sopraffatti dalla rabbia e dalla paura e diamo poco spazio alle emozioni positive. È normale provare emozioni negative, ma bisogna fare in modo che esse non ci portino a distorcere la realtà, ad ammalarci, a rovinarci la vita.

Ma come facciamo ad imparare a gestire le emozioni?

 

  1. LA SCUOLA VA RIFORMATA

L’Occidente pone moltissima attenzione allo sviluppo della razionalità, e grazie a questo abbiamo fatto enormi passi avanti in tutti i campi della conoscenza umana. Ma ciò non basta per essere felici. Il Dalai Lama sostiene che il sistema scolastico debba essere riformato e che debba includere l’insegnamento della gestione delle emozioni dall’asilo all’università.

 

  1. LA FIDUCIA IN SE STESSI È FONDAMENTALE

Abbiamo delle capacità incredibili, in particolare il nostro cervello possiede delle risorse straordinarie e la scienza ce lo conferma ogni giorno. Ciascuno di noi ha in sé tutti gli strumenti per essere felice e costruirsi la vita che desidera. Non occorre affidare la responsabilità della nostra felicità a qualcosa di esterno, sia esso Dio, il governo, un guru, una moglie o un marito, i figli, ecc. Dobbiamo avere fiducia in noi stessi perché le risorse per essere felici sono dentro di noi.

 

  1. COMPASSIONE

Il Dalai Lama ha spiegato che la compassione non è altro che non riuscire a sopportare la sofferenza altrui e sentire il desiderio di fare qualcosa per eliminarla. La compassione nasce però da un lavoro su se stessi, che inizia dal fatto di aver sofferto (e la vita di tutti gli esseri umani è toccata dalla sofferenza), dall’aver compreso che la sofferenza è negativa (paradossalmente il Dalai Lama sostiene che uno dei problemi fondamentali sia quello di ritenere “positivi” alcuni aspetti della sofferenza dai quali non ci vogliamo staccare) e dal fare di tutto per liberarsene. Una volta fatto questo la compassione fiorisce in noi in modo naturale e non tolleriamo che altri soffrano.

 

CONCLUSIONI

Anche il Dalai Lama quindi sostiene che sia fondamentale amare se stessi, lavorare sulla propria autostima, imparare a gestire le proprie emozioni e a indirizzare i proprio pensieri. Questa è una condizione imprescindibile per imparare ad amare, essere compassionevoli ed essere felici.

Fortunatamente per ottenere tutto questo non occorre necessariamente meditare per anni sulle cime dell’Himalaya. Abbiamo tutti gli strumenti a portata di mano e in questo la tecnologia ci è di enorme aiuto. Sta soltanto a noi investire le nostre energie in questa direzione!

 

 

Ti piacciono i contenuti gratuiti di Crea il tuo talento?  Questo articolo ti è stato utile? Se la risposta è sì allora aiutaci a crescere  e condividilo con i tuoi amici!

Stefania Monopoli

Stefania Monopoli è creatrice e autrice del blog Crea il tuo talento. Laureata in Filosofia, ha conseguito un Master in Coaching ed è iscritta al Registro Nazionale dei Coach Professionisti. È co-fondatrice dell’Università del Talento. È inoltre la prima Artist Coach italiana e creatrice di Artist Coaching, dove aiuta gli artisti a raggiungere i propri obiettivi di carriera e finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *